Nizioleti di Venezia

alla scoperta

di arte e artigianato

a Venezia

Itinerari Immersi nell'Arte Sotoportego del Casin dei Nobili
Luogo artistico 7

SOTOPORTEGO DEL CASIN DEI NOBILI

/treks/immersi-nell-arte/sotoportego-del-casin-dei-nobili/cimg1256.jpg

/treks/immersi-nell-arte/sotoportego-del-casin-dei-nobili/cimg1254.jpg/treks/immersi-nell-arte/sotoportego-del-casin-dei-nobili/cimg1255.jpg

Prende nome dal Casino per Nobili che aveva sede nel palazzo sovrastante.

I casini erano piccoli appartamenti, o anche solo delle stanze, dove una determinata compagnia si riuniva, specialmente di notte, per gli scopi più vari: il ballo, le cene, la musica, ma soprattutto il gioco d’azzardo. Ce n’erano di tutti i livelli e per tutte le classi sociali sparsi per la città. Alcuni di questi casini, specialmente nel XVIII secolo, erano luoghi raffinatissimi, carichi d’oro e di stucchi. Nel nostro caso specifico invece si trattava di un casino piuttosto misero, in quanto i suoi frequentatori erano i nobili poveri, che lì abitavano, cioè i Barnabotti.
Nel sottoportico è presente un capitello in pietra bianca con una grata che protegge l'immagine di San Gabriele dell'Addolorata, come riportato nella scritta sottostante

/treks/immersi-nell-arte/sotoportego-del-casin-dei-nobili/dscn0941.jpg/treks/immersi-nell-arte/sotoportego-del-casin-dei-nobili/dscn0943.jpg

 

Artigianservizi   Camera di Commercio Venezia   Confartigianato Venezia

Copyright © 2015-2019 Massimiliano Bianchi e Confartigianato Venezia - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

115721