Nizioleti di Venezia

alla scoperta

di arte e artigianato

a Venezia

Itinerari Legno Colori e Sapori Campo Bandiera e Moro o de la Bragora
Luogo artistico 8

CAMPO BANDIERA E MORO O DE LA BRAGORA

/treks/legnocolorisapori-gpx/campo-bandiera-e-moro-o-de-la-bragora/dscn7180.jpg/treks/legnocolorisapori-gpx/campo-bandiera-e-moro-o-de-la-bragora/dscn7175.jpg

Il campo ha due denominazioni, una piu moderna dedicata ai fratelli Attilio ed Emilio Bandiera che assieme a Domenico Moro fanno parte dei patrioti italiani morti a Cosenza nel 1844 (le loro spoglie sono custodite nella chiesa di Santi Giovanni e Paolo), ed una più antica derivata dal nome dell'isolotto, Bragora o Bragola, su cui è stata eretta la chiesa di Giovanni Battista presente in campo.

/treks/legnocolorisapori-gpx/campo-bandiera-e-moro-o-de-la-bragora/dscn7176.jpg

Quest'isolotto faceva parte di una serie di isolotti gemelli che comprendeva anche San Martino San Lorenzo e San Severo e che si pensa o dedicati al Culto dei Gemelli (Castore e Polluce) o perchè molto simili nella forma tra loro. Ci sono infine varie teorie del perche l'isolotto si chiamasse Bragora: chi lo fa derivare dal Bragola, una delle antiche provincie d'Oriente, altri da bragolare o pescare, altri ancora dai marcati che qui avevano sede e che erano detti bragole, dal greco agorà, o ancora dalla parola araba b'ragal che indicava due eroi (Castore e Polluce); ultima possibile motivazione era quella di derivare il tutto dalle parole brago, cioè fango, e gora, cioè acqua stagnante.

/treks/legnocolorisapori-gpx/campo-bandiera-e-moro-o-de-la-bragora/dscn7177.jpg/treks/legnocolorisapori-gpx/campo-bandiera-e-moro-o-de-la-bragora/dscn7179.jpg

 

Artigianservizi   Camera di Commercio Venezia   Confartigianato Venezia

Copyright © 2015-2019 Massimiliano Bianchi e Confartigianato Venezia - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

174359